Benvenuto


Questo è il nostro spazio, che gestiremo insieme. Leggete i miei post, inviate i vostri commenti ed, insieme, cercheremo di rendere interessanti questi momenti dedicati a Noi ed al nostro Mondo.
Clo

lunedì 4 aprile 2011

Pizza di Pasqua (Pizza alla pala)

Questo pane dolce, il suo profumo, il suo sapore per me sono la Pasqua. Viene dalla tradizione del paese dei miei genitori. Mia madre lo preparava per la mattina di Pasqua; accompagnava il salame, le uova sode e il latte con il cacao.
Io ho portato con me questa tradizione e questa ricetta. Nella mia casa la mattina di Pasqua la "pizza alla pala" è stata sempre presente, dopo aver preparato con cura la tavola, insieme a mio marito e i miei figli, affettiamo la pizza che preparo il giovedì precedente e la gustiamo con il salame corallina, le uova sode e la cioccolata delle uova di Pasqua. Un’armonia di sapori, dolce e salato, dovuta al sapore di questa pizza che va bene con tutto. Riesce ad esaltare il sapido del salame e delle uova, e si sposa meravigliosamente con la cioccolata, al latte per i miei gusti, fondente per i miei familiari. Questa pizza quindi mette d’accordo tutti e unisce la famiglia, proprio nello spirito della Pasqua. Nessuno di noi fino ad ora ha mai rinunciato a questo rito, a costo di fare tanti kilometri per esserci, che ci unisce oltre il semplice atto del mangiare.




Ingredienti:
5 uova ( 3 intere più 2 tuorli)
300gr di zucchero
300gr di ricotta
500gr di farina 00
un cubetto di lievito di birra
circa mezzo bicchiere  di latte
buccia grattugiata di un limone
2 cucchiai abbondanti di semi d’anice
2/3 tuorli d’uovo per spennellare la pizza.

Sulla spianatoia sistemare la farina setacciata a fontana. Nel centro mettere le tre uova intere i due tuorli e lo zucchero.Amalgamare con la forchetta. Unire la ricotta, la raschiatura del limone, mescolare sempre con la forchetta. Sciogliere il lievito nel latte tiepido e versare il liquido sul composto poco per volta, raccogliere la farina intorno e aggiungere i semi d’anice. Amalgamare tutti gli ingredienti  lavorando con le mani per circa 10 minuti, fino ad ottenere un impasto morbido e liscio. Dividere la pasta in due panetti. Sistemare una pagnottina in una teglia bassa e molto larga, foderata con carta forno. Coprire con un canovaccio pulito e lasciare lievitare in  luogo caldo lontano da correnti d’aria.




Fare la stessa cosa con l’altra pagnottina. L’impasto deve raddoppiare (possono servire alcune ore).



Prima di infornare la pizza spennellare tutta la superficie con abbondante tuorlo d’uovo leggermente sbattuto. Infornare in forno  già caldo a 180° per circa 50 minuti. Fare la prova stecchino per vedere se la pizza è cotta.




Quando la pizza sarà fredda, avvolgere con pellicola trasparente, rimarrà morbida per alcuni giorni.
Buona appena fatta, ma nei giorni seguenti è ancora più buona.


2 commenti:

  1. gnam gnam!!!!! sto SERIAMENTE meditando di provarla!!!! Brava mamma di marco!!!! GRAZIE

    Alessandra!

    RispondiElimina
  2. Brava Alessandra!!! Mi raccomando!!! Va gustata con uova sode e salame. Clo

    RispondiElimina

Print/PDF