Benvenuto


Questo è il nostro spazio, che gestiremo insieme. Leggete i miei post, inviate i vostri commenti ed, insieme, cercheremo di rendere interessanti questi momenti dedicati a Noi ed al nostro Mondo.
Clo

venerdì 23 marzo 2012

Pane con farina Enkir



Il mio chilo di farina di enkir quì è finito! Con gli ultimi 250 gr ho preparato il pane con il lievito; un pane che ha bisogno di poca lievitazione, a differenza di quello di grano. Quindi una farina comoda, che permette in cinque ore di portare in tavola un pane fatto in casa, profumato, leggero e dal sapore unico. Nella preparazione ho fatto un errore,  ho preparato una pagnotta di pane, che nella cottura non si è molto alzata, ma dopo una ricerca, ho scoperto che per la cottura di questo cereale è consigliata la cassetta del plum cake perché questa aiuta l’impasto a svilupparsi in altezza.

Ingredienti:
250 gr di farina enkir
180 ml circa di acqua
2 gr di lievito di birra
2 gr sale

Mettere la farina in una ciotola capiente, distribuire il sale sui lati, sbriciolare il lievito al centro e scioglierlo con un poco d’acqua con la punta delle dita. Aggiungere altra acqua e con una spatola incorporare la farina fino ad ottenere un impasto morbido e compatto. Lavorare velocemente la pasta sul piano di lavoro infarinato, formare un panetto molto morbido, aggiungendo farina se necessario. Farlo lievitare in una ciotola, coperto,  per circa un’ora e mezzo. Lavorare velocemente il pane, creando una forma allungata. Lasciarlo lievitare in una teglia da forno, foderata con carta forno e praticare sopra tre tagli con il coltello ben affilato (oppure allungare la pasta con le mani e sistemarla nello stampo da plum cake e fare un taglio per tutta la lunghezza). Infornare in forno già caldo a 220°, abbassare la temperatura a 180° e lasciare cuocere il pane nella parte inferiore del forno per quarantacinque minuti. Lasciarlo freddare su una gratella e tagliarlo solo quando è ben freddo.

Per un chilo di farina il pane deve cuocere per circa un’ora. 


12 commenti:

  1. E' stupendo questo pane"!!!la farina enkir ha fatto un'ottima fine direi :-))))))Un bacione!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Yrma! Stupenda è la sua leggerezza! Un bacio

      Elimina
  2. Ma sai che questo tipo di farina non lo conoscevo e quante informazioni utili!!!!!
    Grazie mille cara Clo!!!!!!! e OTTIMO PANE!!!!!!!!
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice di essere stata utile! Un bacione

      Elimina
  3. ...e ho sempre più voglia di provare questa farina! Il tuo pane sembra buonissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un pane veramente buono! Fammi sapere se ti è piaciuta! Baci, baci

      Elimina
  4. Ma come è venuto bene.. ed anche senza stampo!
    Come forse ti avevo già detto, non conoscevo questo tipo di farina ed ho cercato qualche informazione in rete... la voglio provare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti io preferisco la "pagnottina" classica, che lo rende più casalingo! Fammi sapere! Un bacio

      Elimina
  5. Questo pane ha un aspetto davvero molto invitante! Non conoscevo la farina di enkir...vado a documentarmi!!!! Baci e grazie per la splendida ricetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusami Kiara, c'è stato un errore nella risposta! grazie per il commento e spero di essere stata utile! Un bacio

      Elimina
  6. Mi piace molto questa ricetta! Visti tutti gli ingredienti è veramente sana! Bellissima la foto! Un bacio

    RispondiElimina
  7. Ciao Clo,
    anch'io ho preso questa farina "speciale" ma non la ho ancora utilizzata...

    Leggendo le quantità che indichi nella ricetta, la prima cosa che ho pensato è stata (avendo letto che la farina di farro monococco è povera di glutine...) : ma non c'è troppa acqua?

    Grazie della ricetta, mi ci voleva qualcuno che mi spingesse a sperimentare... ;-)

    RispondiElimina

Print/PDF