Benvenuto


Questo è il nostro spazio, che gestiremo insieme. Leggete i miei post, inviate i vostri commenti ed, insieme, cercheremo di rendere interessanti questi momenti dedicati a Noi ed al nostro Mondo.
Clo

martedì 5 novembre 2013

Crackers e panini con residuo di pasta madre




Continua il mio impegno nell’arte bianca in casa. Panifico ormai quasi ogni settimana con il mio LM, grazie anche alla planetaria che rende meno faticosa questa operazione. Sperimento sempre e faccio tentativi per migliorare e avere un pane eccellente, sano e non certo comune.
Ogni volta che debbo rinfrescare il LM (ogni 5 giorni) o non posso panificare mi ritrovo con una parte di pasta che non voglio rinfrescare e che a malincuore dovrei buttare via. Infatti quando tolgo il mio LM dal frigorifero lo lascio a temperatura ambiente per circa 2 ore, tolgo lo strato superiore e vado a rinfrescare solo il cuore del mio lievito (peso pasta madre, stesso peso di farina e metà di acqua). Tutto quello che rimane è sicuramente una parte meno attiva che non serve per panificare, ma ancora in forza per realizzare dei croccanti crackers e dei panini da “imbottire” come in questo caso.

Ingredienti 
500 g di pasta madre non rinfrescata
250 g di farina di grano duro
250 g di farina 00
270 g circa d’acqua
3 cucchiai di olio evo
1 cucchiaino di malto o di miele
3 cucchiaini rasi di sale

Mettere nella planetaria le due farine setacciate, aggiungere il lievito a
pezzettini, un po d’acqua e impastare con il gancio a uncino. Aggiungere l’olio, il malto e la restante acqua a filo e continuare a mescolare. In ultimo unire il sale e attendere che l’impasto si stacchi dalle pareti e rimanga attaccato al gancio (incordato). Mettere l’impasto sul piano di lavoro infarinato, formare una pagnotta, appoggiarla in una ciotola, coprirla con un canovaccio inumidito e lasciarla  lievitare per circa 4 ore. Passato questo tempo con una metà della pasta formare delle pagnottine di 80 g l’una,  lasciarle lievitare per 30 minuti e poi appoggiarle in una padella antiaderente già calda e farle cuocere a fuoco bassissimo con il coperchio. Nel frattempo stendere con il mattarello la restante pasta a spessore di 2mm, tagliare i crackers, allinearli in una teglia foderata con carta forno e spolverizzarli leggermente con sale grosso o paprika. Cuocere i crackers  in forno già caldo a 180° fino a doratura. Dopo aver cotto tutti i crackers, spennellare i panini lievitati e cotti (rimasti chiari) con olio e un goccio d’acqua, passarli in forno sotto il grill e farli dorare in superfice. 




10 commenti:

  1. Che darei per correre da te e assaggiare una di queste delizie.. sono a dir poco perfette, golosissime solo a guardarle <3 Amica mia.. che dolce sei, quanto bene ti voglio. Il tuo cuore lo sento accanto al mio e sappi che anche il mio è accanto a te <3 Torno presto, spero prestissimo. Un abbraccio forte con affetto, fai sogni meravigliosi :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ely! Ma dove sei? Torna presto cara amica!

      Elimina
  2. Quante cosine invitanti!!!
    Un abbraccio e buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima grazie di essere passata, ti mando un bacio!

      Elimina
  3. Immagino i profumi che si sprigionano dalla tua cucina: pane fresco, cracker... una meraviglia!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il profumo del pane è il profumo di casa mia! Fare il pane in casa era un mio sogno! Un abbraccio!

      Elimina
  4. wow complimenti cosa vedono i miei occhi ...e poi con pm!=) davvero brava!
    ho scoperto ora gironzolando un pò il tuo blog e mi sono aggiunta ai tuoi lettori fissi!se ti va passa a trovarmi e magari ricambiare così da non perderci di vista!=) a me farebbe molto piacere! a presto buona giornata vale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice di averti incuriosito! Verro a vedere le tue creazioni con piacere! Un bacio

      Elimina
  5. Croccanti crackers e fragranti panini homemade! Che c'è di meglio? Che meraviglia, Clo!
    Li proverò al più presto. Sono straordinari!
    Un caro saluto
    MG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti assicuro che ne vale la pena...sono buonissimi! Fammi sapere! Un bacio

      Elimina

Print/PDF