Benvenuto


Questo è il nostro spazio, che gestiremo insieme. Leggete i miei post, inviate i vostri commenti ed, insieme, cercheremo di rendere interessanti questi momenti dedicati a Noi ed al nostro Mondo.
Clo

martedì 4 marzo 2014

Ravioli di Carnevale al profumo di limone




Quello passato è stato l'ultimo weekend di Carnevale, le strade si sono riempite di maschere, coriandoli e  colore. Oggi è martedì grasso, la conclusione di questa festa che entusiasma i bambini ma che coinvolge anche noi  grandi. Io non mi potevo certo far mancare questi ultimi dolcetti fritti di carnevale che volentieri condivido con voi!

Ingredienti 
500 g di farina di grano duro
3 uova medie
4 cucchiai di burro fuso
un pizzico di sale
2/3 cucchiai di vino 

per il ripieno
500 g di ricotta
la scorza di un limone non trattato
60 g di zucchero
cannella in polvere
per friggere
olio di semi di arachidi

per spennellare i ravioli
miele 
succo di limone

Impastare in una ciotola la farina con le uova, un cucchiaio di vino e un pizzico di sale. Aggiungere il burro fuso in precedenza e, poco per volta il restante vino fino ad ottenere un impasto morbido. Continuare a lavorare su una spianatoia e quando la pasta risulterà liscia ed elastica, formare una pagnottina e coprirla con pellicola trasparente. Lasciare riposare per circa 30 minuti. Nel frattempo mescolare la ricotta con lo zucchero, aggiungere la scorza grattugiata del limone e un po di cannella in polvere.
Stendere la pasta in una sfoglia sottile e spolverare se necessario, di tanto in tanto il piano di lavoro con la farina. Ricavare dei dischi, su ognuno mettere un po di ripieno, piegare a mezzaluna e sigillare bene i bordi. Scaldare abbondante olio in una padella dai bordi alti e friggere i ravioli pochi per volta, facendoli dorare da entrambi i lati. Dopo averli tolti dall'olio farli asciugare su carta assorbente da cucina. Scaldare in un pentolino due cucchiai di miele allungato con un cucchiaio di succo di limone e spennellare la superficie dei ravioli. 

Con una parte della sfoglia stesa ho ricavato dei fiori con un  taglia biscotti di tre dimensioni, li ho sovrapposti dal più grande al più piccolo e con l'aiuto del manico di una "cucchiarella" di legno li ho immersi nell'olio caldo, fatti roteare due o tre volte fino a che il fiore non si apre e quindi tolto la "cucchiarella". Ho ripetuto il  procedimento per gli altri fiori e dopo averli fatti asciugare su carta assorbente da cucina ho versato nell'incavo del cioccolato sciolto a bagnomaria.



Questo impasto è buono anche per preparare delle frappe che io ho personalizzato con dei cuoricini e spolverato con zucchero a velo.





8 commenti:

  1. Ciao Clo, questa festa a me non piace, pero i tuoi dolcetti sono buonissimi. Hai fatti anche dei fiorellini molto belli. Complimenti e buona giornata !!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me il carnevale non piace! Mi piace però preparare e friggere i dolci di questo periodo, anche se mangio solo le mie castagnole morbide! gli amici godono alla grande! Un bacio

      Elimina
  2. Quei fiori mi sembrano meravigliosi ! Normalmente non friggo ma se proprio dovessi farlo mi ricorderò dei tuoi fiori spettacolari ! Un abbraccione !

    RispondiElimina
  3. Fiquei fã. Vou seguir.
    Beijo.
    Nita

    RispondiElimina
  4. Grazie Rossella! Anche io friggo poco e non amo i fritti...ma quando è Carnevale...non si può fare a meno di rispettare la tradizione! Un bacio grande!

    RispondiElimina
  5. Che bello la frittua! Lo so è tremenda ma io l'adoro, se fosse per me friggerei sempre.
    I tuoi fiori poi sono meravilgiosi
    Grazie
    Buona serata
    Patrizia di Cucina Con Dede

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Patrizia della visita! Mi piace friggere, anche se accade raramente! Un bacio!

      Elimina

Print/PDF